i Convegni
i Convegni

2 GIUGNO-CARABINIERI UNAC
FESTA DELLA REPUBBLICA
2 GIUGNO FESTA DELLA REPUBBLICA L’UNIONE CARABINIERI ONORA TUTTI I CADUTI. IL SEGRETARIO GENERALE DEL SINDACATO CARABINIERI E PRESIDENTE DELL’UNIONE CARABINIERI MARESCIALLO DEI CARABINIERI DEL RUOLO D’ONORE DR. ANTONIO SAVINO, HA VOLUTO ONORARE TUTTI I CADUTI DELLE FORZE ARMATE E DELLE FORZE DI POLIZIA DI IERI E DI OGGI CON IL DEPOSITO DI UNA CORONA D’ALLORO AL MONUMENTO DEI CADUTI DELLA CITTA’ DI GRUMO APPULA, PROPRIO PAESE NATIVO. NEL RICORDO DEI CADUTI DELLA PRIMA E SECONDA GUERRA MONDIALE, IL PRESIDENTE DELL’UNIONE CARABINIERI HA VOLUTO RICORDARE ANCHE TUTTI I CADUTI, VITTIME DELLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA, DEL TERRORISMO E DEL MOBBING NELL’ARMA DEI CARABINIERI, RIFERENDOSI ANCHE AI TANTI SUICIDI NELL’ARMA. DURANTE LA SUGGESTIVA CERIMONIA, E’ STATO SUONATO DA UN TROMBETTISTA DELL’UNIONE, IL SILENZIO E L’INNO D’ITALIA, CHE HA COMMOSSO L’INTERA CITTADINANZA., PRESENTE RIGOROSAMENTE SULL’ATTENTI. NEL RISPETTO DELLE PRESCRIZIONI IN ORDINE AL DISTANZIAMENTO, HANNO PARTECIPATO ALLA CERIMONIA, LE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE E D’ARMA, LE RAPPRESENTANZE DELL’ARMA DEI CARABINIERI, DELLA POLIZIA DI STATO E DELLA POLIZIA LOCALE, OLTRE AD UNA NUTRITA RAPPRESENTANZA DI CARABINIERI E VOLONTARI DELL’UNIONE CARABINIERI. ALLA SENTITA CERIMONA HANNO VOLUTO PRESENZIARE IL COMMISSARIO STRAORDINARIO IN RAPPRESENTANZA DEL COMUNE DI GRUMO APPULA ED I VARI COMANDANTI LOCALI DELLE FORZE DI POLIZIA. UN CHIARO ESEMPIO DI VOLER ONORARE I CADUTI, CON ABNEGAZIONE E SENSO DEL DOVERE E DELLE ISTITUZIONI, PER NON DIMENTICARE MAI, CHI HA DATO LA PROPRIA VITA PER L’ITALIA OGGI TANTO AMATA E TANTO FERITA PER ULTIMO DALL’EMERGENZA PANDEMICA. NON HA CASO IL PRESIDENTE DELL’UNIONE CARABINIERI HA VOLUTO RICORDARE ANCHE TUTTI I CADUTI A CAUSA DEL VIRUS, TANTI INNOCENTI SPESSO DIMENTICATI E RIMASTI IGNOTI. LA CERIMONIA DI DEPOSITO DELLA CORONA, AD UN MONUMETO CHE HA VISTO BAMBINO L’ODIERNO PRESIDENTE DELL’UNIONE CARABINIERI, CHE HA VISTRO TRA I CADUTI DELLA PRIMA E SECONDA GUERRA MONDIALE, ANCHE PROPRI CONGIUNTI, Č STATA RIVOLTA QUALE GESTO SIMBOLICO A TUTTA L’ITALIA, CHE VEDE IMPEGNATI OLTRE 50 MILA UOMINI DELL’UNIONE CARABINIERI AL SERVIZIO DELLA COLLETTIVITA’. UNA REALTA’ STORICA ED UNICA, CREATA E VOLUTA CON OGNI FORZA DALL’ODIERNO PRESIDENTE CHE HA CONCLUSO LA CERIMONIA CON IL GRIDO: “viva l’arma dei carabinieri viva l’unione carabinieri viva la festa della repubblica”
® 2004-2020 tutti i diritti sono riservati all' U.N.A.C. Unione Nazionale Arma Carabinieri. E' severamente vietato la copia o l'utilizzo del materiale presente nel sito, senza l'autorizzazione della segreteria nazionale dell' U.N.A.C.