il Mobbing
il Mobbing

ricerca universitaria
MOBBING
Ricerca della Bocconi sul mobbing in Italia (UNAC) - MILANO, 13 FEB - Da una recente ricerca emerge che il fenomeno del mobbing in Italia e' relativamente meno diffuso (il 4,2% dei lavoratori) che altrove, anche se nel Paese piu' spesso sono i superiori, e non i colleghi, i piu' accaniti mobber. Sono alcuni dei risultati preliminari di una ricerca dell'area Organizzazione & Personale della Sda Bocconi sui casi di chi dal 1996 ad oggi si e' rivolto alla Clinica del Lavoro di Milano ed e' risultato affetto da disturbo dell'adattamento (Dda) o disturbo post-traumatico da stress (Dpts). Risulta omogenea la distribuzione del mobbing per fasce d'eta', con valori ridotti solo tra i 21 e i 30 anni (5,9% dei mobbizzati), eta' in cui e' piu' facile attuare strategie di exit. Analoga anche la distribuzione tra uomini (51%) e donne (49%). Mentre tra i titoli di studio sono quelli piu' bassi a mettere al riparo dal mobbing, con solo l'1% delle vittime in possesso della licenza elementare. Il fenomeno, infine, risulta essere piu' tipico della grande impresa piuttosto che della piccola. 2004-02-13 - 15:02:00
2004-2020 tutti i diritti sono riservati all' U.N.A.C. Unione Nazionale Arma Carabinieri. E' severamente vietato la copia o l'utilizzo del materiale presente nel sito, senza l'autorizzazione della segreteria nazionale dell' U.N.A.C.